Come puoi richiedere il Bonus Mobili per casa tua

Tutti gli showroom del network di Milano Good Design sono in grado di gestire autonomamente le pratiche riguardanti il Bonus mobili 2021. Contattaci per ulteriori informazioni compilando la form di contatto o scrivendo a info@milanogooddesign.com.

 

Bonus mobili, che cos’è?

Il Bonus Mobili 2021 è stato rinnovato anche quest’anno e consiste in un’agevolazione riconosciuta ai contribuenti sotto forma di detrazione fiscale Irpef. In questo articolo vedremo come funziona il bonus e cosa bisogna fare per richiederlo.

 

Bonus mobili, come funziona?

Il bonus si traduce in una detrazione IRPEF corrispondente al 50% della spesa, con un massimo fino a 16000 euro Iva inclusa. Per richiederlo è necessario presentare nella dichiarazione dei redditi i seguenti documenti:

  • titolo abilitativo comunale
  • scontrino o fattura di acquisto della spesa
  • dichiarazione di ristrutturazione
  • dichiarazione all’Enea dei dati relativi all’acquisto di grandi elettrodomestici, tale da dimostrare l’effettivo risparmio energetico
  • ricevuta del bonifico o della carta di credito che certifica l’acquisto

La detrazione verrà poi divisa in 10 quote annuali con lo stesso valore, sempre basate sul totale del bonus. Il bonus può essere richiesto su più abitazioni.

 

Per che tipo di interventi viene richiesto?

Non tutti gli acquisti sono supportati, i mobili o gli elettrodomestici, devono essere nuovi e devono essere acquistati successivamente ad una ristrutturazione, non importa il momento del pagamento, ma basta che vengano acquistati a seguito dei lavori. La classe energetica è rilevante, per i forni dalla classe A, tutti gli altri A+ a salire.

Trasporto e montaggio sono inclusi nel bonus, mentre per gli altri interventi è necessario distinguere gli appartamenti dagli edifici.

Per gli appartamenti, il bonus può essere richiesto in caso di interventi straordinari in abitazioni, ville o mansarde e nello specifico per:

  • interventi per il risanamento o il restauro conservativo
  • ristrutturazione o ricostruzione in caso di calamità

Invece gli edifici possono essere richiesti per:

  • restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione da parte di imprese edili o cooperative edilizie dietro l’assicurazione di vendere o assegnare l’immobile entro 18 mesi
  • manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo di parti comuni di un condominio

Il bonus mobili 2021 viene riconosciuto per tutti i lavori iniziati non prima del 1° gennaio 2019.

Altri acquisti hanno diritto alla detrazione?

Non solo lavori di ristrutturazione, il Bonus Mobili 2021 è riconosciuto anche per l’acquisto di specifici mobili quali: sedie, tavoli, mensole, librerie, poltrone, divani, armadi, letti, materassi, comodini, scrivanie, cassettiere, apparecchi di illuminazione, mobili per il bagno.

Sono compresi inoltre gli elettrodomestici in grado di assicurare un risparmio energetico quali: frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, forni, forni a microonde, grandi elettrodomestici necessari per la cottura dei cibi, apparecchi elettrici di riscaldamento e ventilatori elettrici.

Se sei interessato a richiedere il Bonus Mobili 2021, compila la form oppure vieni a trovarci presso i nostri showroom.

You Might Also Like