Ott 02, 2020

Livraghi: valorizzazione del progetto

Dalla planimetria standard fornita dal costruttore, il team di Livraghi Progetto Casa realizza un progetto casa completo di arredamento, spesso stravolgendo l’impianto iniziale dell’appartamento. E prima ancora che questo sia effettivamente venduto.

Difficile, se non impossibile, frenare l’entusiasmo e la passione del titolare Sean Livraghi quando inizia a raccontare la sua attività, spaziando da un argomento all’altro (il lockdown e le tendenze nell’interior decoration, i rapporti con costruttori e clienti e la vita in provincia, il ruolo trainante di Milano e la progettazione di un appartamento), una narrazione solo apparentemente casuale, in realtà bel saldata dalla sua grande passione per il lavoro, per il progetto, per la sua squadra (sono i miei collaboratori – ci dice Sean – il vero capitale, il plus della mia attività).

“La mia prima, e forse l’unica preoccupazione durante il periodo di chiusura forzata – racconta Sean – è stata quella di mantenere vivo e costante il rapporto con il mio team. Qui siamo in provincia, i ritmi e le modalità sono diversissimi da quelli di Milano, dove pure ho operato per anni; i rapporti umani – che siano inseriti in un contesto professionale, familiare o amicale – sono importantissimi, ci si conosce tutti, ci si informa, ci si aiuta. Per quanto riguarda le strategie post virus, ci penseremo a settembre, quando si capirà meglio se questo cosiddetto rimbalzo, che coinvolge anche il mio showroom, sarà consolidato e strutturale”.

Il suo showroom ha una forte peculiarità, il rapporto diretto con il costruttore…

“Vero, questo è sicuramente uno dei nostri punti di forza. Il costruttore, una volta avviato l’iter di realizzazione degli appartamenti, spesso suggerisce agli interessati una visita di approfondimento presso di noi. Qui, il cliente trova ovviamente i prodotti (dalle cucine all’illuminazione, dai complementi al nuovo spazio dedicato alle ceramiche, un altro dei nostri punti di forza). Ma soprattutto trova consulenza, una consulenza vera, reale, qualificata, che gli permetterà di rendere concreta la sua idea, il suo desiderio, spesso incompleto e vago, di poter avere uno spazio abitativo che corrisponda davvero alle sue esigenze”.

Ci racconta come funziona, in concreto, questa consulenza?

“Il cliente, ancora prima di aver comperato effettivamente l’appartamento, dispone ovviamente della planimetria fornita dal costruttore. Insieme alla mia squadra, verifichiamo la piantina, valutiamo gli interventi possibili, ascoltiamo dubbi e desiderata delle persone che stanno effettuando un investimento importante, duraturo, che per molti potrebbe essere quello per la vita. Insieme, procediamo nella definizione di un progetto che, molte volte, cambia totalmente l’aspetto iniziale della suddivisione degli spazi. Interveniamo, sempre in accordo con il cliente, su ogni aspetto: dal singolo punto luce all’impiantistica, fino ad arrivare al progetto di decorazione d’interni vero e proprio. Una volta definito il progetto nella sua totalità, il nostro team lavora direttamente con il cantiere, dialogando con i professionisti che operano in loco. Così facendo il cliente potrà seguire ogni aspetto del lavoro, dai tracciati ai controsoffitti, in pratica senza mai recarsi sul cantiere. A questo punto, siamo al tocco finale, ovvero la progettazione della decorazione dell’appartamento, che arriva fino alla scelta del colore delle pareti”.

Un servizio completo…

“Direi un total project, comprensivo anche di render e proiezioni che aiuteranno il cliente a ‘vedere’, a immaginare, l’aspetto finale di quella che sarà la sua casa nei prossimi anni. È una metodologia di lavoro che ci contraddistingue ormai da molto tempo e che ci rende per molti aspetti unici; che offre molteplici soddisfazioni a noi ma che, soprattutto, permette al cliente di entrare in casa perfettamente consapevole di ogni passaggio compiuto insieme, con un tasso di soddisfazione altissimo. Tanto che, successivamente, non è affatto infrequente che le stesse persone passino a salutarci in showroom, a condividere un aperitivo, a scambiare semplicemente quattro chiacchiere. D’altronde, siamo in provincia, queste cose contano, per fortuna, ancora molto”.

www.livraghiprogettocasa.it

You Might Also Like