Ott 02, 2020

Spazio Schiatti: il progetto come fil rouge

Il progetto come fil rouge (da 5.000 mq)

Uno spazio (recentemente rinnovato) disposto su tre piani e per oltre 5000 mq di superficie. Che copre tutte le tipologie dell’arredamento (bagni, cucine, complementi d’arredo, living, zona letto, outdoor, illuminazione, porte, elettrodomestici), rivolto a privati, professionisti, Real Estate, Real Estate Development.

Siamo in Spazio Schiatti, a Desio, e ne parliamo con Pierpaolo Schiatti.

Prima dell’intervista, un tour all’interno di questa showroom permette di vedere tutte le proposte, ordinatamente suddivise per zone, con un layout espositivo che non ha nulla da invidiare a una Fiera d’arredamento. Tre piani, 5000 mq.

Siete aperti anche ai privati? Chiediamo subito a Schiatti.

Certamente. Abbiamo oltre 60 anni di esperienza nel settore e i privati sono sicuramente una parte importante per noi. Ci tengo a sottolineare, però, che non siamo assolutamente identificabili, nonostante la metratura decisamente importante, con la grande distribuzione, dove prevalgono logiche (prezzi, magazzino, ecc.) che non ci appartengono. Noi, fondamentalmente, siamo una realtà progettuale. Qui siamo in grado di seguire il progetto a 360°, dal concept preliminare (anche online) al progetto d’interni, e da qui al progetto esecutivo e, infine, alla consegna.

Ha potuto vedere, all’interno dello showroom, diverse aree di lavoro e di riunione, l’area materiali, l’area progetti… ecco, è dentro questi spazi che si svolge la nostra attività principale, ovvero il progetto.

E, dopo il progetto, che immagino sia custom made, il cliente trova anche una offerta più che esaustiva per la parte più strettamente legata all’interior…

Certo. Qui, come ha potuto vedere, il cliente, sia privato che professionista, trova effettivamente tutte le tipologie di prodotto. E, accanto ad esse, anche un servizio di home staging che noi mettiamo, su richiesta, a disposizione. E ha detto bene: noi, il nostro staff, i collaboratori, tutti sono in grado di seguire ogni fase del progetto, modellandolo su misura attorno alle esigenze e richieste del cliente.

In Italia e all’estero?

Sì, siamo presenti anche all’estero, in tutto il mondo, sia come forniture sia in collaborazione con altre parti sia, anche, su progetti nostri.

Come avete vissuto il periodo del lockdown?

Ne abbiamo fatto di necessità virtù. Abbiamo creato e sviluppato una sezione di progettazione online, che adesso funziona a pieno ritmo e ci permette, anche, di efficientare la normalità del lavoro quotidiano. E ora, dopo quel momento di euforia del mercato che è stato il mese di giugno, ora la situazione generale si è assestata comunque in positivo, e tutti i progetti che erano stati fermati sono ormai ripresi completamente. In questo ci aiuta l’evoluzione del mercato immobiliare, che non sembra si sia fermato. Stiamo, anche, seguendo con attenzione quello che si muove attorno a concetti quali l’home working, dove le aziende stanno iniziando a proporre dei prodotti e delle soluzioni adatte a rendere agevole il lavoro effettuato da casa. E, infine, il contract, una parte per noi estremamente importante. Qui a Desio abbiamo una apposita area operativa, Spazio Contract, che segue in particolare l’intervento in ambito office e spazi comuni, con uno Studio di architetti dedicato. Inoltre, da sei anni, siamo anche presenti a Montecarlo con una apposita struttura, e qui lavoriamo in un contesto di progetti decisamente extralusso, anche essi, ovviamente, all’insegna della massima personalizzazione.

www.spazioschiatti.it

You Might Also Like