Ott 02, 2020

Tozzo Arredamenti: passione per i dettagli

Dal 1959 Tozzo Arredamenti segue il cliente passo dopo passo nella progettazione e nella decorazione dell’abitazione. Giunta alla terza generazione, l’azienda si distingue da sempre per la grande attenzione verso il progetto.

Ne parliamo con Rosanna Tozzo che, insieme al fratello Paolo, guida l’impresa.


Sessanta anni di storia imprenditoriale in Italia, nella maggior parte dei casi, coincidono con il percorso della famiglia fondatrice e con il susseguirsi delle generazioni. Non sfugge a questa regola, vero tratto fondante del made in Italy, la Tozzo Arredamenti, fondata da Mario Tozzo nel 1959 come realtà artigianale, a Canegrate, alle porte di Milano.

Oggi, di quell’attività artigianale, continua l’estrema cura del dettaglio, la capacità sartoriale di seguire e interpretare le esigenze e i desideri della clientela, la voglia di evolvere partendo dalle proprie radici.

Siamo sempre in evoluzione – ci dice Rosanna – sia nel contesto italiano che in quello internazionale, una evoluzione che, appunto, prende ispirazione dalla nostra storia familiare, da quell’inizio artigianale che ci portiamo dentro e che ci teniamo stretto. Quando io e mio fratello Paolo siamo subentrati alla guida dell’azienda, abbiamo subito cercato di non limitarci alla pura vendita del prodotto, alla sola attività commerciale. Abbiamo capito che il nostro tratto distintivo poteva e anzi doveva essere cercato nel progetto, un progetto ampio, a 360 gradi. Allora, parlo della fine degli anni Ottanta, non era affatto una decisione facile, scontata, alla portata di tutti, al contrario: era una vera e propria innovazione! Da qui nasce la nostra riconoscibilità, dalla capacità di realizzare una progettazione totale, una capacità che ci viene riconosciuta da chi si rivolge a noi, che si trasmette attraverso il passaparola, attraverso le ‘recensioni’ che un cliente fa di noi ad altre persone. Sono rapporti che durano negli anni, che si innestano gli uni negli altri, con dei livelli di soddisfazione, e fiducia, davvero altissimi!

Come avete vissuto il lockdown?

Le prime due settimane della chiusura sono state effettivamente difficili, eravamo, come tutti d’altronde, preoccupati per il proseguo dell’attività. Ma abbiamo fin da subito capito che la strada maestra era quella di non perdere assolutamente il rapporto con il cliente, che fin dagli inizi della lunga esperienza professionale di Tozzo Arredamenti ci contraddistingue. Per noi il rapporto con il cliente è fondamentale, è uno stile di vita e lavoro. Allora, non potendo fare diversamente, con le attività social, le newsletter, il sito, i vari webinar abbiamo rimodulato i rapporti con i clienti e i professionisti del nostro team, portando avanti nel contempo il progetto dell’Atelier, che avevamo inaugurato a fine novembre del 2019 e che, in pratica, non aveva fatto tempo a spiegare le ali. Devo poi dire che, rispetto ad altri settori, quello dell’arredamento sembra non aver risentito in modo drammatico della situazione; per noi gli appuntamenti sono ripresi pressoché subito! D’altronde, dopo due mesi chiusi in casa, riflettendo su quel divano ormai vecchio, sulla necessità di avere più spazi o su qualsiasi altra esigenza, la gente ha letteralmente ‘fame’ di nuovo, e poi non è da sottovalutare il ruolo dell’ecoincentivo al 110%.

Cambierà qualcosa, dopo questo complicato e difficile periodo?

“Non credo proprio. Certo, adesso avverto un po’ di destabilizzazione, normale dopo i mesi della chiusura, ma sono sicura che il sistema non cambierà, sono sicura che il rapporto umano sarà sempre fondamentale per il nostro lavoro, per il nostro modo di approcciare le esigenze e i desideri delle persone. Conteranno sempre, e anzi: forse ancora di più, termini quali fiducia, competenza, passione, professionalità”

Avete in programma nuovi progetti?

Proprio per seguire quel solco dell’innovazione di cui abbiamo parlato prima abbiamo lanciato un nuovo concept, uno showroom sito a Legnano, Tozzo Atelier, coinvolgendo nel progetto alcuni partner attivi nel territorio con un rapporto di partnership che credo assolutamente inedito a Milano e non solo. In questo modo, noi continuiamo a seguire il nostro core business, ovvero la decorazione d’interni e la progettazione, mentre con i partner possiamo garantire un approccio totale su ogni aspetto del progetto. Abbiamo puntato subito su Legnano perché questo è un territorio ricco, situato strategicamente vicino a Milano e a Malpensa. Noi abbiamo una buona clientela straniera, garantiamo consegna e montaggio in tutto il mondo, siamo ben apprezzati anche al di là delle Alpi e vogliamo continuare ad essere un punto di riferimento sia qui in Italia che altrove. Sempre con quell’approccio personale, che non mi vergogno a definire ‘familiare’, con il cliente. Certo, il servizio, il post-vendita, l’assistenza… tutte cose importantissime, fondamentali… ma quando, alla fine dei lavori, io passo dal cliente così, semplicemente per salutarlo, per verificare con lui il suo grado di soddisfazione, ecco, questo ultimo tocco, questo passaggio così personale è ancora quello che fa la differenza!.

www.tozzoarredamenti.it

You Might Also Like